Vodka: Storia e utilizzo di un famoso distillato

La Vodka è un distillato di patate e cereali, le cui origini sono contese tra Russia e Polonia. Il nome “Vodka” deriva dal polacco e significa “Acqua“. Questo distillato conosciuto e bevuto in tutto il mondo si presenta incolore e trasparente ricordando appunto l’acqua. La Vodka sostanzialmente è un alcol neutro, la cui fama si diffuse nel mondo occidentale intorno agli anni 30 quando la Hublein Company ottenne l’esclusiva distribuzione negli U.S.A. del marchio Smirnoff.

La produzione della Vodka varia da paese a paese, ma sostanzialmente il procedimento rimane universale. I cereali vengono infatti miscelati e lasciati fermentare per poi essere distillati in un alambicco. Lo spirito rettificato che ne esce dalla prima lavorazione, arriva ad una gradazione alcolica di 96°. Solo dopo essere stato miscelato con l’aggiunta di acqua, zucchero e acido citrico, che il distillato viene imbottigliato con una gradazione alcolica ridotta. Oggi la Vodka è uno dei distillati più consumati e più utili nella preparazione di cocktails, come ad esempio il Grasshopper, lo Screwdriver o il famoso Caipirinha con tutte le sue varianti.

storia, origini e produzione vodaka distillato

Caratteristiche Vodka:

  • Colore: Incolore
  • Gusto: Forte
  • Gradazione Alcolica: 40/50% Vol.

28 thoughts to “Vodka: Storia e utilizzo di un famoso distillato”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *