Cocktail Rossini: Ricetta e Storia di un Grande Aperitivo

Il Cocktail Rossini è un long drink  di origini Italiane, nato a Venezia dall’invenzione del barman Giuseppe Cipriani che lavorava presso l‘Harry’s Bar di Venezia. Prima di arrivare al Rossini, Cipriani sperimentò un’altra miscela, ispirato dal colore della toga di un monaco dipinta da Giovanni Bellini al quale fù dedicata una mostra d’arte a Venezia. Il barman diede vita cosi al Bellini. Successivamente  dal Bellini creò il cocktail Rossini questa volta però in onore del compositore Gioacchino Rossini.

Il Rossini come il Bellini, il Mimosa ed il Tintoretto, sono tutti cocktails rientranti nella categoria “Sparkling“, questo perchè il loro componente principale è il Prosecco o lo Champagne. La variante che troviamo nel Rossini rispetto al Bellini, è la presenza di presenza di polpa di fragole al posto di quella di pesca. Per il resto, entrambi questi cocktail vantano di un notevole successo soprattutto come aperitivo. Vediamo  la preparazione del cocktail Rossini.

preparazione cocktail rossini

Cocktail Rossini: Come Preparare la Ricetta Classica

Come per il cocktail Bellini, anche il  Rossini è di chiare origini Italiane ed anch’esso è tra gli aperitivi “eleganti” più consumati prima del pranzo o della cena. Ecco per voi tutti gli ingredienti, l’attrezzatura, la decorazione e tutti i passi per realizzare la preparazione perfetta.

 Ingredienti

  • 10 cl di Prosecco brut
  • 5 cl di polpa di fragole

Attrezzatura

  • Blender
  • Bar spoon (cucchiaino da thè con manico lungo)
  • Strainer (colino)
  • Bicchiere Flute
  • Boul di vetro

Preparazione

Lavate 5-6 fragole e mettetele a frullare nel blender fino ad ottenere una purea. A questo punto prendete  lo strainer e versate la polpa di fragole al suo interno e con un cucchiaio fatela roteare nel colino faccendolo cadere nella boul di vetro, con questa operazione eviterete che la maggior parte dei semini di fragola vadano a finire nel vostro cocktail. Dopodichè, nel flute  versate 5 cl di polpa di fragole, prendete il Prosecco e versatelo in due tempi per evitare che esca fuori dal bicchiere. Prima di servire mescolate delicatamente con un bar spoon e servite il vostro Rossini guarnito con una fragola sul bordo del bicchiere.

Decorazione

  • Fragola sul bordo del bicchiere

One thought to “Cocktail Rossini: Ricetta e Storia di un Grande Aperitivo”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *