Cocktail Tom Collins: Ricetta, Preparazione, Storia e Uso

Cocktail Tom Collins, Jhon Collins oppure Tom Jhon Collins? Diciamo che abbiamo l’imbarazzo della scelta per quanto riguarda il nome di quello che ancora oggi rimane  uno degli aperitivi più in voga grazie al suo gusto fresco e dissetante. Una cosa è certa, questo long drink nasce dall’ inventiva di due fratelli quali  Tom e Jhon Collins che si aggiudicano il titolo di ideatori di questo cocktail. Il Collins nacque nell’ Inghilterra di  fine Ottocento al “Limmer’s Restaurant di Londra“. La sua composizione a base di dry Gin e seltz fece scalpore sin da subito tra i frequentatori del locale.

In poco tempo fece il giro del mondo diventando oggi uno dei cocktails che rientrano nell’elenco ufficiale dell’ IBA (International Bartenders Association). La ricetta classica prevede come ingredienti Gin, sciroppo di zucchero, succo di limone fresco e seltz. Esistono innumerevoli varianti per quanto riguarda la sua preparazione, ad esempio l’utilizzo  del Bourbon, del Rum, della Vodka, il succo di mirtillo e cosi via. Tutto questo ci fa capire che possiamo definire il  Tom Collins “intramontabile“. Vedremo oggi la preparazione classica del Tom Collins.

preparazione cocktail tom collins

Cocktail Tom Collins: Ricetta e Ingredienti

Prepare un cocktail Tom collins può sembrare alquanto complicato vista la moltitudine di ingredienti, ma non preoccupatevi, perchè di seguito troverete nel dettaglio tutti gli step necessari per comporre un ottimo Tom Collins.

Ingredienti

  • 4,5 cl di dry Gin
  • 3 cl di succo di limone fresco
  • 1,5 cl di sciroppo di zucchero
  • 6 cl di seltz (o soda)

Attrezzatura

  • Bicchiere Highbaal (tumbler alto)
  • Bar spoon

Preparazione

La preparazione del cocktail Collins si effettua direttamente nel bicchiere. Prendete quindi l’highball e riempitelo di ghiaccio a cubetti, versate al suo interno 4,5 cl di dry Gin, 3 cl di succo di limone, 1,5 cl di sciroppo di zucchero e terminate il tutto con l’aggiunta di 6 cl di seltz. Mescolate delicatamente utilizzando un bar spoon, guarnite con una wheel (fetta) di limone sul bordo del bicchiere e con l’aggiunta all’interno di una ciliegina al maraschino.

Decorazione

  • Wheel di limone
  • Ciliegina al Maraschino

Curiosità

Con il Bourbon al posto del Gin otterrete un “John Collins“, mentre sostituendo lo sciroppo di zucchero con il succo di mirtillo otterrete un “Canberry Collins“.

Condividi!

2 thoughts to “Cocktail Tom Collins: Ricetta, Preparazione, Storia e Uso”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *