Cocktail Bloody Mary: Scopri la Ricetta, la Storia e la Preparazione

La storia del Cocktail Bloody Mary? Non sappiamo ancora se parlare di storia o di leggenda di questo cocktail, viste le numerose versioni narrate, ma è anche grazie ad esse che il Bloody Mary deve il suo successo. Tra le tante fantasticherie dette sul suo conto troviamo quella di una ragazzina di nome Mary morta alla tenera età di 14 anni, si dice sia stata seppellita ancora viva per sbaglio e quando i genitori decisero di riesumare il corpo della loro bambina scoprirono che le sue mani erano piene di sangue e videro che erano presenti dei graffi sul coperchio della bara.

Un’altra storia vuole che che il Bloody Mary prenda il suo nome dalla Regina Maria I Tudor detta “la sanguinaria” per i metodi di punizione che questa adottava. Ma queste sono solo leggende metropolitane, la storia vuole invece che il Bloody Mary sia stato ideato per la prima volta da un barman di nome Petiot, il quale lo fece assaggiare a Jhon Jacob Astor proprietario del mitico St. Regis di New York in visita a Parigi che trovò questo cocktail cosi eccezzionale da convincere lo stesso Petiot a seguirlo nella grande mela diventato cosi capo barman. La sua originale ricetta fatta dall’utilizzo di succo di pomodoro, Vodka, salsa Worcester, Tabasco e succo di limone, fa di questo cocktail non solo un fantastico long drink, ma anche uno degli aperitivi più consumati in tutto il mondo. Vedremo oggi la preparazione del cocktail Bloody Mary.

Preaparazione cocktail bloody mary

Cocktail Bloody Mary: Ricetta, Preparazione e Ingredienti

Sono tante le storie e le dicerie che circondano questo particolare cocktail in cui viene utilizzato il succo di pomodoro? Di che ricetta si Tratta? E’ una miscela abbastanza particolare che non ha tutti i consumatori piace. Ora andiamo a vedere quale è il procedimento base per creare e realizzare questo fantastico e particolare drink.

Ingredienti

  • 4,5 cl di Vodka
  • 9 cl di succo di pomodoro
  • 2/3 gocce di salsa Worcester
  • 1,5 cl di succo di limone
  • Tabasco
  • Pepe nero
  • Sale

Attrezzatura

Preparazione

Prendete lo shaker e mettete al suo interno del ghiaccio a cubetti, successivamente versate gli ingredienti, 4,5 cl di Vodka, 9 cl di succo di pomodoro, 1,5 cl di succo di limone, salsa Worcester, Tabasco e aggiustate con sale e pepe nero appena macinato. Una volta incorporati tutti gli ingredienti shekerate energicamente. Servite in un bicchiere highball e guarnite con un gambo di sedano.

Decorazione

  • Gambo di sedano
  • Cannuccia

Curiosità

Se credavate di conoscere tutte le storie narrate sul suo conto vi sbagliate, ne esiste un’altra che dice che il Bloody Mary sia un fantasma di origini occidentali che ha la capacità di comparire in uno  specchio quando il suo nome  viene invocato  tre volte. Un ultima cosa, sapevate che eliminando la Vodka otterrete un Virgin Mary?

2 thoughts to “Cocktail Bloody Mary: Scopri la Ricetta, la Storia e la Preparazione”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *