Cocktail Gibson: Variante Ricetta Martini

Non sarebbe certo la prima volta che delle piccole varianti portino ad avere un grande successo, questo è proprio quello che accade al cocktail Gibson, discendente del Cocktail Martini. La variante tra i due è l’aumento del Gin e l’utilizzo di una cipollina come guarnizione. Il Gibson è uno dei migliori Short Dry da gustare come aperitivo, per la sua nascita dobbiamo ringraziare la richiesta di Charles Dana Gibson, un celebre illustratore, il quale chiese al barman Charley Connoly di dare un cambiamento al suo classico Martini. Questo è quello che accadde negli anni 40 e da allora la fama ed il successo del Gibson non si è affatto arrestata. Vediamo ora come si può preparare questo fantastico Short Drink dal gusto forte e deciso.

Ricetta Cocktail Gibson Variante Martini

Cocktail Gibson Ricetta: Variante del Martini

Il cocktail Gibson, come già affermato poco fa è una variante molto valida del cocktail Martini, per cui la sua preparazione non si differenzia molto da quella del drink con maggiore fama. Conosci gli ingredienti? E l’attrezzatura da utilizzare? Di seguito sono disponibili tutti gli ingredienti, le quantità da utilizzare e l’attrezzatura indispensabile per realizzare correttamente questa ricetta.

Ingredienti

Attrezzatura

  • Mixing Glass
  • Bicchiere Coppa Da Cocktails
  • Bar Spoon

Preparazione

Riempite a metà il mixing glass con del ghiaccio e versate al suo interno tutti gli ingredienti, mescolate il tutto con un Bar Spoon e versate il vostro Gibson in una coppa da cocktails ben fredda con una cipollina come guarnizione.

Decorazione

  • 1 Cipollina

One thought to “Cocktail Gibson: Variante Ricetta Martini”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *